Il giorno di San Patrizio in Italia: ma anche no!

E così, anche quest’anno, siamo giunti al giorno di San Patrizio.

E anche oggi (da qualche giorno, a dire il vero) iniziano a vedersi meme su San Patrizio anche qui, in Italia.

Sarò franco: San Patrizio non è una festa italiana senza possibilità d’appello. In altri termini, questo santo viene festeggiato in Irlanda (ed in paesi in cui c’è una certa presenza di immigrati irlandesi) in quanto è il patrono di quello stato.

Questa festa, quindi, non ha a che fare col nostro paese, poco importa se qualcuno dirà “eh ma è un santo cristiano”.

Anzi, a chi dice questo, faccio notare che ogni stato del mondo (o quasi) ha il suo Santo Protettore, quindi che si fa? Facciamo festa tutti i giorni?

No. questo voler importare la festa del Giorno di San Patrizio in Italia è una buffonata bella e buona…però…beh, c’è sempre un però!

In questo caso il però sta nel fatto che questa festa è un’ottima idea. Anche noi abbiamo un Santo Protettore, che è San Francesco.

Sarebbe bello se anche in Italia si creasse un modo per festeggiare questo Santo Patrono (e non scordiamoci che c’è anche Santa Caterina da Siena come patrona d’Italia). Sarebbe patriottico, sarebbe giusto.

Per quanto, quindi, io sia contrario all’importazione di questa festa, devo ammettere che l’idea di fondo ha del buono solo che, invece di importare una festa per un patrono che non ha nulla a che fare con noi, sarebbe bellissimo prendere spunto per creare qualcosa per i nostri patroni!

Non siete d’accordo anche voi?

G.E.

 

Permettimi di darti alcuni link che, penso, potrebbero interessarti.

-

Stock Photography

GRAZIE PER LA TUA VISITA AL MIO BLOG!

Captain Marvel: impressioni e recensione a freddo

Ecco, alla fine sono riuscito a vedere Captain Marvel, ed eccomi qui pronto a dire qualche cosa sul film che tutti aspettavamo visto il suo collegamento ai fatti di Avengers: Endgame.

Ma sarà vero? Ci saranno realmente dei collegamenti al seguito di Avengers: Infinity War?

E com’è questo film?

Vale la pena vederlo?

Varrebbe la pena comprarne il DVD in futuro?

È un film femminista o no?

Ok, mi rendo conto che le domande sono tante. È naturale visto che il prossimo film Marvel in uscita vedrà la protagonista di questo film nel cast e considerato che questo è il primo film Marvel con protagonista una donna.

Cerco di rispondere a tutto senza spoilerare.

Come vi dicevo, alla fine sono riuscito a vedere anche Captain Marvel.

Ero curioso di vedere questo film perché avevo intuito che questo film si ricollegava all’endgame ma anche perché dentro di me lo stavo vivendo come una sfida al film su Wonder Woman uscito nel 2017.

Beh, forse più che di sfida, dovrei parlare di “risposta Marvel alla DC Comics”, perché dentro di me di questo si trattava (e, forse, anche nella realtà lo era).

Date tutte queste premesse, ho colto la prima serata disponibile e sono andato a vederlo. Ciò che adesso leggerete non prendetelo come la Bibbia, né come un ipse dixit: si tratta solo di un parere personale.

Vi dirò: sono rimasto deluso. Captain Marvel è sì un film carino, ma non avvincente. Si poteva fare di meglio.

Per quel che concerne la “sfida” a Wonder Woman, Captain Marvel perde su tutta la linea: storia carina ma non avvincente e poco epica, colonna sonora che non coinvolge e che cozza con la storia (un po’ più rock e un po’ meno pop sarebbe stata la scelta migliore) e tanti, troppi effetti speciali che distolgono dalle capacità di recitazione degli attori.

Poi, va beh… Brie Larson: bella ma non carismatica. Se in Wonder Woman abbiamo avuto una Gal Gadot vitale, vivace, carismatica (e gnocca fotonica), Brie Larson in Captain Marvel è sicuramente bella ma non dimostra il carisma che dovrebbe avere il/la protagonista di un film come questo. Non mi ha trasmesso questo gran che…non in un cinema in cui avevo un pirla dietro la schiena che è andato avanti per tutto il film a suon di onomatopee e commentini, una famigliola a sinistra che andava avanti a mangiare manco fosse appena tornata da 21 giorni a nudi e crudi, e uno a sinistra che russava alla grande. Che sia stato questo il problema, o era proprio l’attrice?

Parlando poi di “femminismo”…beh… Captain Marvel è un film femminista? Cioè, capiamoci: non è che basti mettere una donna come protagonista e “tac, abbiamo fatto un film femminista”, bisogna seguire anche una certa ideologia.

Allora…questa viene salvata (da un uomo), portata su un altro pianeta (per volere di un uomo), viene ingannata (da un intero pianeta, composto da uomini e donne), si fa aiutare (da uomini e donne). Nella pellicola non ho ritrovato tratti distintivi del femminismo originario – ovvero “la donna è uguale all’uomo in tutto e per tutto” – né del femminismo attuale – ovvero “la donna è migliore dell’uomo e l’uomo è una merda”. Se in Wonder Woman si poteva vedere ampiamente un femminismo originario, qui non si capisce bene come stiano le cose. Ok, il protagonista è una donna, ma questo non basta.

Parlando, infine, dei collegamenti ad Avengers: Endgame….ehm…dove sono? Io non ho visto niente. Non ce ne sono. O, meglio: non c’è niente che già non si sapesse. Io sono andato al cinema con la speranza di sapere qualche cosa di più, ma più che scoprire che anche Captain Marvel combatterà la battaglia finale contro Thanos non si è scoperto e già lo sapevamo.

Morale della favola, Captain Marvel è un film carino, ma non avvincente. Inizio piatto, un lieve crescendo nello sviluppo, ma poi mi è mancata l’esplosione epica finale. Forse sono stato influenzato da diversi fattori nella mia critica, però questa prima visione non mi ha convinto del tutto.

Vale la pena vederlo? Capiamoci: Captain Marvel non è Hulk di Ang Lee o Fantastic 4 del 2015. Quelli erano bruttini e se non li vedevo era meglio. Captain Marvel merita di essere visto e lo rivedrei volentieri, ma lo vedrei in TV se e solo se quella sera ci fosse solo quello di interessante. Se dovessi fare una scelta tra cosa guardare in tv tra questo film e un altro che mi piace, probabilmente opterei per l’altro titolo.

Per quel che riguarda l’acquisto in DVD…boh… su questo mi riservo di pensarci su. Devo rivederlo una seconda volta nel comfort di casa mia per decidere se è un film che non possono non avere nella mia collezione di DVD o meno. Al momento lo lascio nel limbo del dubbio.

G.E.

 

Permettimi di darti alcuni link che, penso, potrebbero interessarti.

-

Stock Photography

GRAZIE PER LA TUA VISITA AL MIO BLOG!